Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (quinta parte).

Campagna #noirestiamoattivionline Una mentalità abusante. La lettura Bancfroftiana (quinta parte). Gli uomini che fanno progressi significativi in questo progetto sono quelli che sono consapevoli che la loro partner li lascerà sicuramente se non decidono seriamente di cambiare, o che si trovano in libertà vigilata, dunque costretti ad affrontare la propria abusività.In sintesi, la motivazione iniziale al cambiamento è […]

Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (quarta parte).

Campagna #noirestiamoattivionline Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (quarta parte) L’uomo in alcuni casi, tende a tradire la propria partner e nonostante la accusi di tradimento, sembra poco interessato alla fedeltà ed al rispetto della donna, piuttosto al suo possesso. Tali atti violenti vengono messi in atto con lo scopo di incutere terrore nella donna e di ferirla, così da […]

Una mentalità abusante. La lettura Bancfroftiana (terza parte).

Campagna #noirestiamoattivionline Una mentalità abusante. La lettura Bancfroftiana (terza parte). Ci troviamo davanti ad una duplicità, da una parte il bambino prova un forte odio verso un padre abusante, fisicamente spaventante, mentre dall’altra si trova una figura idealizzata, con il conseguente rivolgere verso di sé o verso la madre la colpa degli abusi e dei litigi.  Succede spesso che […]

Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (seconda parte).

Campagna #noirestiamoattivionline Una mentalità abusante. La lettura Bancfroftiana (seconda parte). Nel caso della genitorialità abusante, l’uomo maltrattante sembrerebbe rimasto fissato nello stadio del narcisismo primario, in una fase in cui prevale quello che Freud ha chiamato ‘egocentrismo’ o ‘autocentrismo’, fazione opposta nel continuum all’allocentrismo, dove il soggetto si apre alla possibilità e all’incontro con l’Altro. Un altro aspetto peculiare […]

Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (prima parte).

Centro Presunti Autori Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (prima parte). Le donne maltrattate spesso finiscono per dubitare anche delle loro azioni, colpevolizzandosi per le reazioni non controllate del partner. Il percorso terapeutico diviene, dunque, l’obiettivo principale al fine di far riacquisire fiducia in se stesse. Il controllo esercitato da un uomo abusante può manifestarsi […]

Bravo ragazzo e violento omicida. Genitori un’impronta relazionale (seconda parte)

Campagna #noirestiamoattivionline Bravo ragazzo e violento omicida. Genitori un’impronta relazionale (seconda parte) “Con lui mi trasformavo, con il passare del tempo diventavo sempre più litigiosa perché davanti a me c’era uno spazio vuoto … quando c’era una argomento, qualcosa di cui parlare, si creava un vuoto, un’assenza, mancava la comunicazione e la condivisione, diventavo aggressiva!” […]

Bravo ragazzo e violento omicida. Genitori un’impronta relazionale (prima parte)

Campagna #noirestiamoattivionline Bravo ragazzo e violento omicida. Genitori un’impronta relazionale (prima parte) “Mia madre si è manifestata di più di mio padre; l’ho vista soffrire, arrabbiarsi ed essere innamorata…Anche se non ho bei ricordi di lei … tutti drammi!” “…Mia madre mi faceva notare tutto quello che mio padre non faceva per me e per […]

Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida. La matrice della manipolazione

Campagna #noirestiamoattivionline Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida. La matrice della manipolazione L’ambivalenza … una maschera imposta!  La matrice della manipolazione è tanto banale, quanto reale. La possibile matrice è emersa dalla ricerca ideata nel 2009 da uno dei dipartimenti dell’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia, l’Istituto di Ricerca Psico Sociale, le informazioni sono […]

Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida. prima parte

Campagna #noirestiamoattivionline Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida. Quello del bravo ragazzo è uno stereotipo molto resistente che inganna e uccide forse più di tante armi. In numerose interviste abbiamo ascoltato e ascoltiamo dire: “non è possibile … era tanto una brava persona … tanto un bravo ragazzo …” anche se la stessa persona si è […]

Rifiuto tossico. Stalker e trattamento: prigione o terapia – ultima parte

Rifiuto tossico. Stalker e trattamento: prigione o terapia – ultima parte Ma qui le accezioni di “rifiuto” da considerare sono due: da un lato allo stalker viene negata–“rifiutata” la classificazione precisa in una tipologia di scarto incompatibile con la collettività, non permettendo così l’individuazione del corretto trattamento, al quale dovrebbe essere sottoposto per non trasformarsi […]

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare nel sito assumeremo che tu abbia accettato la privacy policy.